U15 ECCELLENZA: GRANDE VITTORIA IN VOLATA CON LA FORTITUDO

CSM ACCIAIO CARICENTO VIS 2008 – FORTITUDO 103 BOLOGNA   78-75
(19-14; 16-21; 19-25; 24-15)

CSM ACCIAIO CARICENTO: Dalpozzo 2, Cristofori, Menegatti 7, Ricci Galliera 24, Giugli 6, Bergamini, Gavioli 4, Mica 29, Susanni 2, Sfarzi 4. All. Campazzi, Ass. Bottoni
FORTITUDO 103: Belviso 22, Baraldo 9, Mazzocchia 7, Brolis 3, Pennacchia 13, Maccagnani 2, Webber 3, Errani 4, Lombardo, Basso, Ferri 7, Guidi 5. All. Fantasia, Ass. Lelli

Finalmente si tolgono una soddisfazione i nostri under 15 eccellenza, che contro la Fortitudo 103 vincono per 78-75 al termine di un match molto equilibrato e con un finale davvero al cardiopalma. Pronti via ed è la Vis a partire meglio con una difesa attenta e con un attacco che capitalizza al meglio i tanti falli commessi dai bolognesi, fattori che permettono ai padroni di casa di chiudere il primo periodo sul +5. Secondo quarto che continua sempre sul filo dell’equilibrio con i ferraresi che però mollano leggermente in difesa concedendo alla Fortitudo un paio di canestri che mandano le squadre begli spogliatoi in perfetta parità. Al rientro dagli spogliatoi questa volta è la Fortitudo a partire meglio e con la Vis che non difende più i bolognesi provano a scappare toccando anche la doppia cifra di vantaggio. I padroni di casa all’angolo e sul punto di cadere, non demordono e con una reazione di orgoglio rimangono attaccati al match tornando a -6 con l’ultimo periodo tutto da giocare. Gli ultimi 10′ si prospettano molto divertenti ed i fatti non deludono le aspettative; le due squadre si rispondono colpo su colpo senza che nessuna delle due prenda mai in mano il pallino del gioco, e si va avanti cosi fino alla fine con ritmi di gioco elevati che portano anche a tanti errori da ambo le parti. Si arriva cosi all’ultimo minuto con i giochi ancora apertissimi e con la Vis avanti di 3. La Fortitudo attacca e con una grandissima giocata trova la tripla del pareggio, dall’altra parte azione lunga ed errore da parte di Ferrara che lascia 5 secondi ai bolognesi per l’ultimo tiro. Senza più timeout però i giocatori devono improvvisare e perdono palla in favore della Vis che ha solo il tempo di lanciare la preghiera da metà campo che viene accolta dagli dei del basket. È vittoria per la Vis che riesce cosi a togliersi una soddisfazione in questa difficile stagione e può vivere questo episodio come un segno che il lavoro alla fine paga sempre.
P.S. l’ultimo allenamento si era concluso proprio con la gara di tiri da metà campo. Che sia servito???

Ufficio Stampa CSM Acciaio Caricento