PROMOZIONE: LARGA VITTORIA IN TRASFERTA PER COACH CAMPI E CO

JOLANDINA ASD – VIS 2012 FERRARA       68 – 102
(parziali 17-36 / 34-53 / 50-77)

Nella “guazza” della bassa ferrarese, al PalaJolanda i padroni di casa ospitano la Vis 2012 di coach Campi, reduce dal prestigioso successo contro Argelato. Ovviamente la Jolandina ha tutta l’intenzione di raddoppiare i punti in classifica mentre la Vis cerca conferme al proprio processo di crescita.

Al salto a due la Vis schizza come una molla, facendo valere una migliore freschezza atletica ed una precisione assoluta al tiro: 0/13 in un amen con le bombe di Gnani, Liboni e Tamisari e gara subito girata a proprio favore. Jolandina annichilita dalla difesa aggressiva dei ferraresi ma encomiabile nello sforzo di reagire, con tanta difesa a zona e grande intensità fisica. Tanto ardore provoca una involontaria vittima: il piccolo Liboni, eccellente nei pochi minuti sul parquet, subisce una botta all’occhio ed è costretto al ghiaccio ed in panchina. La Vis però reagisce bene:  Castaldini non fa rimpiangere il compagno e chiunque esca dal pino porta punti e intensità difensiva. Il maggior tonnellaggio di Jolandina non si fa troppo notare, nonostante un Benetti dominante a centro area. Un primo quarto da 36 punti è tanta roba per il duo tecnico Campi-Filieri, con Vaianella caldo come una vaporiera.

Nel secondo quarto la gara è più equilibrata: capita Ricci trascina i suoi ad una buonissima reazione, Cavallini è caliente nello step-back ed anche Bertasi comincia a mettersi in proprio. I signori in grigio apprezzano il confort del PalaJolanda e fischiano a più non posso: la lunetta è frequentata come un centro commerciale in periodo prenatalizio  ma la Vis regge bene con i tiri ignoranti di Tamisari e le spallate di Barcaro. All’intervallo è 34/53.

Nonostante l’umidità, la truppa di Campi esce bene dal locker room e continua ad impazzare in attacco: Luongo e Vaianella trovano sovente il fondo della rete e Cavallini è costretto agli straordinari per mantenere i compagni su uno scarto accettabile. Dopo trenta minuti 50/77.

Stesso ritmo nell’ultimo parziale con la Vis che non molla il pedale dell’acceleratore: Dioli e Castaldini aprono le danze e Vaianella completa uno show personale eccellente frutto di sgroppate in contropiede e tiri da tre, tra cui quello che scollina il centello e lo condanna alle paste.  Jolandina aggrappata all’orgoglio ed alla vena di Bertasi e Cavallini, davvero encomiabili.

Si chiude a 68/102 una bella gara, dura e combattuta come giusto che sia ma tra squadre che si rispettano e che sanno di dover lottare per mantenere la categoria, anche se la Vis 2012 ha dimostrato che forse può ambire a qualche posizione in più.

Prossimo appuntamento: VIS 2012 – OMEGA BK BOLOGNA martedì 12 dicembre ore 21.15.

I tabellini:
JOLANDINA: Bertasi 21, Martini 2, Malaguti 5, Cavallini 19, Marani 4, Ricci 6, Gnani 4, Benetti 5, Villani 2, Bellini n.e., Zappaterra n.e.
VIS 2012: Battaglia, Castaldini 8, Tamisari 14, Vaianella 25, Liboni 7, Krylov 2, Barcaro 5, Baraldi 6, Gnani 8, Zanchetta 5, Dioli 4, Luongo 18. All. Campi M., ass. Filieri D.

Ufficio Stampa Vis 2012
Giorgio “The Iceman” Dioli