Prima Divisione: Consandolo promossa, ma la Vis si difende anche in gara 2 (45-61)

 

Finisce con la Pol. Faro a festeggiare trionfalmente con il proprio numeroso e rumoroso seguito di supporters una meritata promozione in… Promozione, al termine di una stagione condotta sempre al comando e chiusa con imperio anche in questa finale. Onore comunque ad una Vis mai doma, giovane e sfrontata che ha messo in difficoltà avversari onestamente più smaliziati per partite a questo livello.
Pronti via in un Pala Caneparo gremito ed è la Vis a sorprendere Consandolo con grande intensità difensiva, tanti palloni recuperati ma in generale pochi cesti: avrà sorriso da lassù il buon Mario De Sisti, mito dei coach nostrani, di cui proprio nel giorno di gara 2 si sono svolte le esequie a due passi da qui: le sue proverbiali difese sono state onorate al meglio!
Comunque la On Power Caricento, grazie alle buone prove di Baraldi e Panarese, riesce ad accumulare un piccolo vantaggio al termine del primo quarto, ma che si rivelerà effimero visto che coach Bolognesi comincia a pretendere non solo intensità difensiva, ma anche più attenzione in attacco; così, con sapiente dosaggio del gioco “dentro e fuori”, con Porcellini a prendere il possesso dell’area e una batteria di tiratori da fuori che comincia a far danni (Cesari, Taglioli e Carnaroli sugli scudi) sono tre bombe consecutive a servire il sorpasso.
La Pol. Faro non mollerà più il comando della partita, ma all’intervallo è comunque ancora tutto da decidere sul 25-30.
Dopo la pausa per rifiatare, il terzo quarto è tecnicamente interessante e combattuto: gli arbitri hanno il loro bel da fare, Porcellini guadagna la doccia con ampio anticipo e potrebbe essere un buon segnale per la Vis ma una totale imprecisione da tre (l’1/22 finale è impietoso) rende vacuo ogni sforzo.
Dal Pozzo fa a fette la difesa della Vis, Biavati e Fergnani cominciano a dettare legge vicino a canestro; la difesa implacabile e le polveri bagnate dei tiratori di casa impediscono un concreto riavvicinamento: il parziale dice 39-46 dopo trenta intensissimi minuti.
Ultimo quarto di totale controllo Faro: coach Bolognesi sfrutta sapientemente le ampie rotazioni dalla panchina e la vena offensiva di Taglioli e Carnaroli mette il punto esclamativo ad un successo meritato e limpido. Impensabile per la Vis di riuscire a riaprire la gara, segnando solo dalla lunetta: la fatica di una rincorsa esaltante si è fatta sentire ma nulla toglie ai meriti di coach Campi e del fido Maione, capaci di far crescere un gruppo di Under 20 fino a questa finale.
Coniandolo splenderà in Promozione ma per la Vis, oltre all’onore delle armi, potrebbe profilarsi la possibilità di un ripescaggio: questa però è un’altra storia.

On Power Caricento – Pol. Faro Consandolo 45 – 61 (17-11 / 8-19 /14-16 /5-15)

On Power Caricento: Baraldi 9, Liboni 13, Vaianella 5, Castaldini 2, Rossi 4, Magri, Battaglia, Tamisari 3, Campanella, Panarese.6, Dioli, Barcaro 2. Coach Campi, ass. Maione.

Pol. Faro Consandolo: Cesari 9, Taglioli 10, Beccati, Dal Pozzo 9, Balbi, Orioli 5, Porcellini 4, Carnaroli 12, Vanzini, Fergnani 4, Biavati 7, Bianchi. All. Bolognesi.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com