C Gold: Modena cede al supplementare a Montecchio (103-98)

Montecchio – Match dai ritmi altissimi che alla fine premia i padroni di casa anche perché Modena spreca due match ball dalla lunetta. Ma questa volta non si possono rimproverare i ragazzi di coach Spettoli, protagonisti in un clima rovente, di una gara spettacolare sempre in bilico dal primo all’ultimo istante. I reggiani sono più perimetrali, mentre Modena cerca subito Saccà e Storchi vicino a canestro, e proprio il capitano diventa la spina nel fianco della difesa dei padroni di casa, con 8 punti nei primi 8’. Maggi firma la prima bomba reggiana, e solo nella seconda frazione piazza ben 6 triple con due del veterano ex Pavia e Trento Luca Conte. Montecchio prova a scappare +8 dopo 14’ (27-19 il parziale), ma la PSA è brava a cercare altre soluzioni anche lontano da canestro e prima Cervellati poi due volte Verrigni e Frilli mettono le triple del – 3 dell’intervallo. Modena insegue ma sempre a ridosso dei padroni di casa, le medie al tiro sono da categorie superiori, una bomba di Storchi, severamente apostrofato da un pubblico scatenato, porta avanti i modenesi, 44 a 46, Montecchio però fa sempre canestro e ancora dai 7 metri e 25 con due bombe di Basso e Maggi sorpassa e allunga fino alla doppia cifra di vantaggio, + 10, 66 a 56 con ancora 15’ da giocare. Sembra la svolta decisiva del match, anche perché due doppi falli con Storchi abilmente punzecchiato dai reggiani, mandano il capitano modenese in panca con 4 falli. Modena però reagisce con orgoglio, Saccà trascina i suoi al contro break che mantiene ancora viva la PSA. L’ultimo quarto è vietato ai deboli di cuore, Modena ci crede, 4 punti di un incontenibile Saccà e la tripla di Fiore riportano davanti la PSA, da adesso fino alla sirena finale il match diventa un campo di battaglia con continui ribaltamenti di fronte, Basso, Maggi e Di Noia trovano canestri importanti per i reggiani, mentre Verrigni e Sacca rispondono da parte dei modenesi. Il finale è un thriller Storchi torna sul parquet e trova subito la tripla del nuovo vantaggio PSA, 83 a 84, vantaggio che sale a + 2 87 a 89 con 4 punti di Di Noia da una parte e 5 di Saccà dall’altra. Basso a 14” dalla sirena mette l’ennesima bomba del + 1 reggiano. Time out per Modena che sulla rimessa trova un fallo che manda in lunetta Storchi, il lungo modenese, va in lunetta mette il primo per il 90 pari ma sbaglia il secondo (l’unico errore della serata con 7/8 dalla lunetta), Montecchio prova a chiudere la gara ma invano, Modena infatti non gli concede nemmeno il tiro della disperazione e si va così al supplementare. L’over time sembra premiare Modena che con i canestri di Verrigni, Storchi e Saccà mantiene sempre un minimo vantaggio, a 54” dalla fine Modena è davanti 98 a 97, Saccà va in lunetta con due tiri, ma nonostante il 5/5 fino ad allora sbaglia sia il primo che il secondo, dall’altra parte invece Brogio sempre dalla lunetta non sbaglia per l’ultimo sorpasso reggiano, la PSA ha ancora la chance per portarsi a casa una meritata vittoria, Bianchi completamente libero dall’angolo spara la tripla sul ferro che spegne le speranze modenesi, Montecchio arrotonda la vittoria dalla lunetta e chiude a proprio favore un match che avrebbe voluto due vincitori.

 

Arena Montecchio – PSA MODENA 103- 98 d1ts (17-15 ; 44-41 ; 70-65 ; 90-90; 103-98)

MONTECCHIO: Grisendi 8; Lombardi 9; Conte 10; Riccò 2; Corriasn.e.; Di Noia 22; Basso 17; Maggi 19; Fava n.e.; Borghi n.e.; Brogio 9; Negri 7. All. Grubberio

MODENA: Grazzi, Bianchi 13, Cervellati 7, Basilicò, Tamagnini 2, Verrigni 19, Frilli 5, Storchi 25, Gamberini n.e., Fiore 3, Saccà 24, Brilli. All. Fabio Spettoli

Arbitri: Resca, Forni.