“Buona la prima !”

Campionato Under 17 regionale – Playoffs – Ottavi – Gara 1

Ferrara, Palapalestre “Padre John Caneparo” – sabato 9 maggio 2015

VIS 2008 FERRARA – UNIVERSAL BASKET 2010 MODENA 84 – 58

Parziali: 22/14 – 22/12 – 20/18 – 20/14

Vis 2008: Ebeling 30, Tamisari 15, Barcaro 10, Balboni 6, Magri 6, Stella 6, Amadori 4, Dioli 4, Baraldi 2, Trombini 1, Liboni, Filieri . – All.Maione F. – vice Benetti S.

“Buona la prima !” recita il regista Nando Maione, col fido aiutante Mone Benetti al controcanto.

Era un esordio per tutti, il clima playoffs era sconosciuto ai nostri baldi ragazzotti, che rimandano di qualche ora pizzate e bevute varie e santificano il saturday night alla febbre del basketball.

Le squadre non si conoscono, a questo livello si viaggia ancora di passaparola, YouTube ci mostra ogni fetecchia ma dell’Universal Basket non vi è traccia: si sa che hanno dominato il loro girone modenese, hanno una media punti per gara molto elevata ed alcuni talenti molto interessanti (assai temuto il Monari nr.19). Il loro coach Diacci è agli appassionati noto per trascorsi virtussini da giocatore ed ha assemblato un gran bel gruppo.

Insomma, servono concentrazione e grinta (The Coach Pandev in realtà ha usato altre espressioni nel segreto del locker room ma siamo in fascia protetta…), il PalaCaneparo finalmente ribolle di entusiasmo ed i vissini, stranamente, partono subito col giusto atteggiamento, forti in difesa e ben disposti in attacco nel cercare soluzioni di penetra e scarica, provate e riprovate nei roventi pomeriggi di inizio maggio. Nonostante si concedano un paio di bombe al Monari citato, la Vis chiude sul 22/14 il primo parziale.

Secondo quarto e il Tatu Ebeling sale in cattedra, undici punti consecutivi, una bomba, uno schiaccione in contropiede e gara ai suoi piedi; l’orchestra Vis suona al massimo, Tami sembra utilizzare la solita adrenalina nel verso giusto, Big Edo (Il Capitano, c’è solo un Capitano!) è in versione extra lusso, tutti i giocatori scendono sul parquet e portano qualcosa di buono, ampie rotazioni e difesa forte. Alla pausa del thè caldo veleggiamo sul 44/26.

Il secondo tempo è di maggiore controllo, Universal sale di tono ma tende a sbagliare facili conclusioni da sotto e sui tanti liberi a disposizione ne mette spesso solo uno, però è viva, si riporta anche a meno di venti punti e la gara ora è più equilibrata. Serve uno sforzo finale nell’ultimo quarto, con belle soluzioni corali, frutto di giro palla e scarico ai compagni liberi, Pitbull Balbo, Pippo Magri e Star mettono fieno in cascina e possiamo prendere l’Autostrada del Sole direzione Modena con un buon vantaggio di 26 punti.

Qualche inutile nervosismo di troppo in campo, forse figlio della frustrazione ma complessivamente nei playoffs ci può stare.

Nella griglia (playoffs) comincia a sentirsi un vago profumino di galletto…

The (broken) Iceman