VITALDENT CARICENTO AL XXXVI TROFEO GARBOSI

VITALDENT CARICENTO AL XXXVI TROFEO GARBOSI

Gli under 13 della Vis 2008 hanno preso parte al XXXVI Trofeo Garbosi, evento storico del basket italiano, che vede ai nastri di partenza le migliori squadre lombarde e tante realtà provenienti dal resto d’Italia.
I ragazzi di Ferrara, accompagnati dagli allenatori Spettoli e Zaghi, erano inseriti nel gironcino con Venegono, la quotata Pallacanestro Varese e Viva Basket Napoli. Il primo giorno si affrontavano le squadre del girone in partite di 20 minuti per determinare la classifica. Pronti via e i vissini hanno battagliato contro la formazione campana: squadra fisica e molto tosta. Dopo un inizio contratto la Vis ha provato ad imprimere il proprio gioco, difendendo forte e ripartendo in contropiede. Alla fine della partitina il risultato dice 27 a 17 per i ferraresi. Neanche il tempo di riposarsi e si duella contro i padroni di casa di Venegono. Partita che prende subito la direzione della Vis che agevolmente si impone per 51 a 9. Con due vittorie e zero sconfitte la Vis affronta la quotata Pallacanestro Varese, anch’essa vittoriosa sia contro Napoli sia contro Venegono. Partita dura e combattuta, con le squadre che non si risparmiano e riescono ad esprimere davvero un bel basket. Varese risponde colpo sul colpo, ma a tre minuti dalla fine la Vis si issa sul +8. Nel finale Varese prova con determinazione a rientrare ma la Vis riesce a controllare e ad imporsi per 30 a 27. Primo posto del girone raggiunto.
Il giorno dopo si iniziano a giocare le partite vere, 40 minuti dopo una giornata comunque intensa. Iniziano le brutte notizie: Accorsi si ferma per un forte mal di schiena. Gli avversari della mattina sono Castiglione Murri, nel girone A del campionato elite emiliano/romagnolo. Partita tosta, data la fisicità dei bolognesi, che la Vis riesce a
indirizzare dalla propria parte grazie alla solita difesa e ad un attacco ben suddiviso tra i vari giocatori. Ci si impone per 63 a 45 in una partita più ostica di quanto il punteggio non dica. Nel pomeriggio si gioca per l’accesso alle semifinali. Gli avversari, per una formula un po’ strana sono di nuovo i ragazzi della Pallacanestro Varese che
nella mattinata hanno perso di 2 contro il Leoncino Mestre. La partita è durissima, i vissini sono alle prese con i crampi già dal terzo quarto, mentre i lombardi possono ruotare 14 giocatori. Sotto nel punteggio i nostri ragazzi non mollano mai, ed ogni volta rientrano strappando applausi anche dagli increduli genitori dei ragazzi di Varese. si arriva sotto di 6 a 30 secondi dalla fine. Pastorello si alza per un tiro da 3 punti che va a segno. Fallo dei nostri e 0/2 dei biancorossi. A 15 secondi dalla fine la Vis prova di nuovo da 3, Pastorello tira, subendo un fallo abbastanza netto non fischiato a detta degli stessi organizzatori, la partita finisce 62 a 59 per Varese, tra
le lacrime di rabbia dei vissini.
Il giorno dopo, domenica di Pasqua, si gioca per il 5/6 posto contro i Crabs Rimini, già affrontati e battuti in campionato due volte. La condizione fisica è ai minimi termini, tra acciacchi e dolori muscolari.
Si vede che manca lo smalto del primo giorno dopo un torneo veramente bello e faticoso. La partita rimane in equilibrio, la Vis soffre anche per problemi di falli. Avanti di 1 a 2 minuti dalla fine, accade il patatrac…tre scelte folli in attacco e parziale di 6-0 per i romagnoli. La partita a un minuto dalla fine sembra finita. Time out
ristoratore e i vissini ci provano. palla rubata di Ruina e contropiede per il -3, fallo sistematico che vale lo 0/2 dalla lunetta per i granchietti e a 5 secondi dalla fine tripla di Pastorello che vale l’overtime, tra l’incredulità di tutti per una squadra che non molla mai. Nel supplementare ci si appella alle energia di riserva, nonostanze
Gilli, Grisanti e Liverani fuori per 5 falli. A 15 secondi dalla fine rimessa in zona d’attacco e Ruina segna il canestro del definitivo 68 a 66 che chiude la pratica.
Grandissima gioia per un torneo che ha dimostrato il valore del gruppo, per un sesto posto finale su 26 squadre. Dispiace che il bilancio di 5 vittorie e 1 sconfitta non abbia portato a qualcosa di più, traguardo che era assolutamente nelle corde dei 12 bravissimi ragazzi. Questi i protagonisti della prima apparizione della Vis al torneo Garbosi: Richard Ruina, Giorgio Pastorello, Caterina Gilli, Nicolò Liverani, Mattia Accorsi, Filippo Faggioli, Giovanni Grisanti, Silvia Nativi, Matteo Franchella, Andrea Vergnani, Francesco Reggiani e Alice Prisco.