Un’altra vittoria per i ragazzi di Maione

Campionato Under 17 regionale – Girone F – 6° giornata ritorno.
Ferrara – Palapalestre “Padre John Caneparo – domenica 8 febbraio 2015

VIS 2008 FERRARA – BENEDETTO XIV B 98 – 71
Parziali 23/23 – 31/16 – 24/15 – 20/17

Vis 2008: Stella 25, Tamisari 15, Barcaro 13, Baraldi A. 9, Amadori 8, Battaglia 8, Trombini 7, Balboni 5, Filieri 4, Dioli 2, Magri 2, Grandi. All. Maione F. – Vice Benetti S..

Solito morbido approccio mattutino per la truppa Under 17 del mefistofelico duo Maione-Benetti: cosa combinino i nostri baldi ragazzotti nei freddi sabato sera di febbraio non è dato sapere (ma facile da immaginare…). Fatto sta che anche oggi al Caneparo partiamo col freno a mano tirato e soffriamo terribilmente la fisicità dei ‘98 centesi, pochi (7) arditi eroi ma venuti a Ferrara con la chiara idea di non mollare un millimetro a centro area e correre in contropiede, grazie anche agli ampi spazi che continuiamo a concedere gettandoci generosamente a rimbalzo d’attacco e sbilanciandoci quindi in maniera pericolosissima.
Il pari della prima frazione è un mezzo miracolo, Cento insacca bene anche da tre e Maione è costretto a razioni doppie di caramelle per la gola, sottoposta a duri sforzi per richiamare i ragazzi a quanto di buono si predica in settimana.
Nel secondo quarto si illumina di immenso Nick The Quick Star, il quale da buon brindisino sa benissimo che l’essenza del gioco è cacciarla nel sacco: 11 punti nel parziale, tre bombe in paniere e la Vis saluta gli avversari, che non hanno contromosse difensive efficaci contro tale furia offensiva. Parzialone di 31 a 15 e gara in saccoccia giù all’intervallo.
Molto bene il rientro dal thè caldo, ancora con Star protagonista, ben affiancato da un Big Edo Barcaro versione Big Fella, gasato nel fare a sportellate in post basso, un finalmente produttivo anche a referto Alessio BaraRambaldi, Ama solita variabile impazzita in uscita da pino, come l’eccellente Pippo Battaglia, sempre molto abile nel correre in campo aperto. Se poi alle solite prove tutta grinta e sostanza di Pitbull Balbo (ancora a “testare” il parquet del Palapalestre), Dave Filieri e Tommy Grandi, aggiungiamo il Tromba extra lusso, ecco che la Vis può prendere il volo, senza dimenticare il contributo tutto per i compagni di Pippo Magri in regia e di Pippoinzaghi Dioli a smazzare bei piatti per i compagni.
E Tami, direte voi ? In fouls trouble e non ancora al meglio, si riserva uno “one man show” nell’ultimo quarto, quando smaltite le troppe ore di sonno (…), si sveglia da par suo e produce tanti punti in un amen, in puro stile Vinnie Johnson “The Microwave”.
La corsa Vis continua ma serve un miglior approccio sin dall’inizio, visto che Benedetto Decimo Quarto giocava con gli uomini contati e ad un certo punto ha fatalmente pagato dazio in termini di fiato e rotazioni, migliore copertura sul contropiede avversario e magari ogni tanto anche un centello nel punteggio giusto per rinforzare la cena del martedì con un po’ di pastine.
Per oggi va bene così.

The Iceman