non espugna gallo la formazione Under 27 regionale biancazzurra

Campionato Under 17 regionale – Girone F – 9° giornata andata.
Ferrara – Palapalestre “Padre John Caneparo – domenica 14 dicembre 2014

VIS 2008 FERRARA – GALLO BASKET A 61 – 82
Parziali 15/23 – 9/28 – 18/19 – 19/12

Vis 2008: Tamisari 19, Dioli 12, Stella 11, Baraldi F. 5, Amadori 4, Baraldi A. 4, Barcaro 3, Pareschi 2, Balboni 1, Battaglia, Filieri, Magri. All. Maione F. – Vice Benetti S..

Più forti.
Potremmo chiuderla qui, visto che la sfida al vertice tra le due imbattute, proprio all’ultima del girone d’andata, mostra una vera squadra dominante del campionato Under 17 Regionale girone F.
Più aggressivi, più cattivi, più furbi (sportivamente, of course), più abituati a partite di questo tipo.
La Vis di The Coach Maione fatica terribilmente, nonostante un avvio dignitoso (8-4) a contenere i contropiede avversari: la facilità con cui Gallo vola a canestro diventa imbarazzante nel secondo quarto, dopo che nel primo quarto ci siamo aggrappati alle 3 bombe messe a segno (2 Tami, 1 Star). Il parziale del solo secondo parziale recita 9/28: in un amen dal 18/23 passiamo a 18/36 e all’intervallo arranchiamo 24/51.
Poco ritmo in attacco, se il tiro non entra l’area risulta impraticabile per la presenza fisica dominate dei ragazzi di Gallo: qualche buona conclusione la prendiamo pure ma la mira oggi non è quella adatta per vincere i pupazzetti al tiro a segno del luna park. Se poi ci buttiamo generosamente tutti in avanti a pressare, subiamo sistematicamente la palla lunga e le tante situazioni di sovrannumero a favore di Gallo, che per di più mette anche le triple (ben 4 nel secondo quarto) ed è implacabile dalla lunetta.
Sembriamo stanchi, c’è un po’ troppo timore verso i nostri avversari: in fin dei conti, se si riesce a contenere la loro prima corsa, poi a difesa schierata diventano umani.
E proprio su questo ripartiamo dopo il thè caldo e gli amorevoli strali di Pandev Maione, proviamo a stare più attenti nella nostra metà campo, attacchiamo un po’ più di squadra (ma non troppo però, eh…) e nei secondi venti minuti ce la giochiamo: ovviamente Gallo tende a controllare maggiormente ma il punteggio si muove ora in maniera equilibrata ed anzi l’ultimo quarto, senza ormai la pressione del risultato, è chiaramente a nostro favore. Tami, Pippoinzaghi Dioli e Star incrementano il bottino ma la squadra sale quando tutti finalmente portano il loro contributo: penso al terzo quarto con i goal di FedeBara, di Ama, di Greg, di BigEdo, di BaraRambaldi.
C’è da lavorare tanto, sia sul piano fisico (saranno gli stravizi del sabato sera ?), sia sul piano mentale: si deve ripartire dall’occhio della tigre, dalla voglia di lottare su ogni pallone che spesso ci mostrano i nostri giocatori meno dotati tecnicamente ma che in campo ci danno l’anima. Penso a Dave Filieri ed al Pitbull Balbo, la cui terribile craniata al minuto 32 ci ha tenuto davvero in apprensione. Confidiamo in un pronto recupero, perchè è dalla palestra che deve ripartire la corsa, è dalla grinta e volontà che bisogna ricominciare il girone di ritorno.
Senza sottovalutare nessuno, nella gara di ritorno a Gallo, contro questi eccellenti avversari vogliamo giocarcela alla pari.

The Iceman