l’ UNDER 17 REGIONALE conquista cento …

U17/R BENEDETTO B VIS 2008 23/11/2014 18:00 Corporeno, via Pedagna, 5
Campionato Under 17 regionale – Girone F – 3° giornata andata.

Corporeno di Cento – Palestra scuole medie – domenica 23 novembre 2014

BENEDETTO 1964 “B” CENTO – VIS 2008 FERRARA 49 – 76

Parziali 11/21 – 17/12 – 14/22 – 7/21

Vis 2008: Tamisari 24, Stella 19, Dioli 10, Battaglia 8, Baraldi F. 4, Magri 3, Amadori 2, Balboni 2, Barcaro 2, Filieri 2, Grandi. . All. Maione F., vice Benetti S.

Partiamo alla spicciolata in questa uggiosa domenica novembrina: destinazione Corporeno, ad affrontare la Benedetto “decimo quarto” sezione B, ovvero tutti ragazzi nati nel 1998.
Non sfioriamo il centello, come avvenne a inizio mese contro la sezione A ma portiamo comunque a casa la velina rosa, al termine di una gara scorbutica, molto fisica, onestamente non troppo ben giocata. Ma vincere partite come questa, per di più in piena emergenza infortunati (dopo BaraRambaldi e Greg, si aggiunge la fresca scavigliata del buon Libo, che non ha voluto comunque far mancare il suo apporto in panchina, con stampelle che fanno tanto Enrico Toti) è comunque un bel segnale di adattamento ad un campionato davvero duro.
Cento è tosta fisicamente, riempie bene l’area, ha interessanti talenti e non ci consente di sviluppare al meglio il nostro gioco in velocità; peraltro il primo quarto è totalmente griffato Vis, seppure senza incantare prendiamo un bel vantaggio, pur giocando al piccolo trotto (ma godendoci un coast to coast di Pippoinzaghi Dioli, sempre pimpante nei primi quarti centesi).
Tami inizia a ribollire ed insaccare ma nel secondo quarto subiamo il rientro della Benedetto, difendiamo meno forte ed in attacco ci ancoriamo ad un Pippo Battaglia da strabuzzarzi gli occhi, che inizia una sua personale sinfonia con grande presenza anche in attacco. Chiudiamo a più 5 all’intervallo ma il parziale finale di 5/0 per i centesi scalda l’atmosfera in spogliatoio, con Maione nei panni di un novello Caruso.
I ragazzi capiscono l’antifona e nel finale del terzo quarto cominciamo a prendere il largo, grazie anche all’accensione della supernova Nick Star, che quando può mettersi in proprio in attacco il canestro tende a vederlo eccome.
Più 13 a meno dieci dalla fine e ultimo quarto a difesa serrata con Dave Filieri a suonare la carica con abnegazione commovente ma tutti i ragazzi ormai hanno buttato nel pattume le paure e le titubanze e così veleggiamo sul 49/76 finale in buona scioltezza.
Recuperare gli infortunati, riprendere fiato (Pippo Magri ha contatti con le migliori marche di integratori per ritrovare energie) e continuare con questo spirito di squadra anche oggi encomiabile: per il bel gioco aspettiamo tempi migliori e per ora ci godiamo la classifica immacolata.

The Iceman