vis-derby intenso

Campionato Under 17 regionale
Ferrara – Palestra Dosso Dossi – sabato 25 ottobre 2014

VIS 2008 – VIS 2012 82 – 36
Parziali 29/12 – 48/21 – 56/27

Vis 2008: Baraldi A.13, Tamisari 12, Amadori 10, Balboni 9, Dioli 8, Liboni 6, Stella 6, Magri 5, Grandi 4, Battaglia 3, Barcaro 2, Filieri 2. All. Maione.

Vis Basket Ferrara 2012: Fiorini, Battaglioli, Biolchini 4, Rambaldi 2, Checchi 7, Krylov 10, Taddia 2, Raddi 3, Bellini 6, Rotini 2, Sicuranza. All. Griffo/Panzera.

“Here we go with the new sensation” cantavano gli Alphaville, teutonici alfieri pop degli anni 80 e davvero si respira una fresca aria di belle sensazioni in casa Vis truppa coach Pandev Maione.
Anche in quest’ultimo sabato pomeriggio di ora legale, nella piccola ma calorosa cornice del PalaCesare aka Dosso Dossi Dome i ragazzi targati 2008 hanno saputo offrire una buonissima prova collettiva, coronata col due su due dalla lunetta di Dave Filieri a pochi secondi dal gong che mandava tutti i 12 atleti a referto.
Eppure questo derby non si presentava necessariamente facile perché è proprio in partite come questa che si rischia maggiormente di sottovalutare gli avversari ed avere la tendenza a giocare da soli.
Invece coach Maione ha potuto osservare come i propri ragazzi abbiano preso seriamente la gara ed applicato per benino i concetti tecnici su cui sta martellando da inizio stagione: difesa forte e rapidi in contropiede, movimento in attacco e coinvolgimento della squadra, senza rinunciare all’uno contro uno.
Il tutto tenuto conto che si giocava un po’ a specchio visto che anche gli avversari, ovvero i gemelli targati 2012 e sapientemente affidati alle cure dei coach Griffo/Panzera, applicano concetti simili e non si sono certo fatti intimidire nonostante rapporti di amicizia tra i ragazzi come giusto che sia.
Bel derby quindi, belle squadre, bella atmosfera e bella gente ad assistere alla gara, che ha rinunciato al sole di questo sabato pomeriggio ed al micidiale rituale dello shopping. Se poi per raggiungere il Dossi si potesse evitare il micidiale salasso del parcheggio Diamanti, allora avremmo la perfezione.
Da segnalare il ritorno ai suoi livelli di Rambo Baraldi, la buona gestione di gioco dei nostri registi Pippomagri, Star e Libo, l’eccellente energia di Tommy Grandi, Pippobattaglia e Dave Filieri mentre il pitbull Balbo è sempre in missione speciale; Tami ha la squadra in pugno, The Beard Ama spariglia le carte in attacco, Pippoinzaghi Dioli gioca di rapina, BigEdo è più che mai il Capitano.
Piace la voglia di passarsi la sfera ed in generale l’apporto anche vocale della panchina a dimostrazione del gruppo che supporta sempre il proprio compagno. Nuove e positive sensazioni quindi, come quella di vincere due partite consecutive in campionato, cosa che per molti non accadeva dai tempi degli aquilotti…
Dall’altra parte della barricata, un enorme cartello “WORK IN PROGRESS” sovrasta le porte dello spogliatoio dei ragazzi targati Vis 2012, in questa occasione troppo contratti e “fallosi” per essere veri. Qualche sprazzo interessante di Checchi in difesa, qualche contropiede nei minuti finali della partita (a buoi ampiamente scappati, a onor del vero), qualche buon canestro di Krylov, anche lui comunque troppo sottotono. Si riparte da qui, magari anche da un terzo quarto in cui si è vista perlomeno un po’ di bagarre (finito 8-6 per i vincitori dell’incontro). Il campionato sarà lungo e batoste come questa non possono che far reagire i ragazzi e far capire che qui non si regala niente a nessuno.
Prossimi appuntamenti: giovedì 30/10 per la Vis 2012, impegnata in casa contro i cugini della Scuola Basket Ferrara e sabato 1/11 per la Vis 2008, che andrà a calcare le sacre tavole del PalaBenedetto per un infuocato derby contro Cento.